Ci tenevo proprio che questo, insieme a quello sulla gravidanza, fosse uno dei primissimi post, uno perché è la cosa più importante che mi capiterà sempre, l’altro perché tutti noi anche se siamo bravi e non lo diamo a vedere, alterniamo dentro di noi luci ed ombre, nella speranza ci sia qualcuno lì fuori che giorno e notte ci dica qualcosa del tipo: lascia stare, ci penso io.

Giusto per avere il tempo di riorganizzarsi…

Entrambi gli argomenti mi toccano molto, in un modo o nell’altro, e anche se so che se per qualcuno questo post nello specifico non significherà nulla, per me vuol dire tanto, e scriverlo è stato difficile, ragione di resistenza, quindi buona lettura!

Risollevarsi, sempre!

Questa è la prima regola da imparare e da seguire pedestremente, senza originalità. Sei pieno di energia dentro, ribolle tutto, è una figata, quanto hai in corpo fa il paio con quanto hai nell’anima: virtù, passione, coraggio. E poi? Poi riposo. Sei Un soldato che combatte, un guerriero che si difende. Sei lanciato ai 242 Km/h in auto e no, non puoi voltare la testa per cambiare traiettoria. Si sa però, la vita è altalenante, perfino Dio lo è, Dio dà e Dio toglie. E ogni singolo pezzetto di questa vita può darti infinita gioia o ferirti, conficcartisi dentro, far male. Fin dall’inizio, da quando eri piccolo, cresci, poi incredibilmente cresci ancora ma, non sei pronto e un treno regionale ti passa sopra, uno sconosciuto arriva, ti salva, ti rincuora, senza mai immaginare di trovarti di fronte e rivolgergli la parola. E allora provi e riprovi, in un crescere di impazienza, hai la sensazione di volare ma è qualcosa che svanisce in fretta, troppo. E tutto rimane lì a ricordarti che sei vivo, comunque. Ma non è abbastanza, sbatti il muso, come nulla fosse. Non hai alleati, non li hai e non li cerchi. Ma tutto ha un inizio e una fine, forse, quasi…Ed è colpa tua, colpa di tutti, ma la tua forza, ah la tua forza! Fin troppa… E i tradimenti, le bugie, i vermi e gli infami. La vita a volte è strana, pensi di essere al traguardo, pensi di poter finalmente respirare, e invece no…ti prende a cazzotti in faccia, tu balbetti, tremi, le braccia, le gambe, i polsi, il petto, perdi bava dalla bocca. Non sei più lucido, sei un pugile, uno di quelli che hanno fatto il loro tempo, uno di quelli un pò suonati. I ricordi come veleno fanno male, sei un idiota, perfetto, e non reagisci, però eserciti, e ti serve pazienza, solo tempo, pazienza e fegato. Fingono? Fingi! Muoviti! Vuoi dimostrare un sacco di cose? Hai un lavoro, una famiglia! Ma tu non hai più energie, a mala pena ti reggi in piedi, non hai voglia di parlare, figuriamoci di stare ad ascoltare, hai bisogno di giorni interi per riprenderti, non hai mai vissuto cose così, sei in bilico, svieni da sveglio, nulla, tutto si accumula indolore. E hai paura di cambiare, ti trasformi, lo sai. Lo sai e non vuoi. Ma poi piano, piano… Ti fa male, vomiti, e riparti. Riparti e sei pieno di rabbia, sei nero, il rancore, sono loro che ti trascinano violentemente da una parte all’altra della città, un sussurro dopo l’altro. Forse piangi, anche in silenzio, hai un nodo alla gola, ti scendono lacrime sulle guance ma gli occhi sono spalancati, pieni. E combatti, sei un super eroe, sei Batman, di più… Poi aspetti, dovrà finire prima o poi, dev’essere il tuo turno. Non hai alleati, non li hai mai avuti. Di interesse in interesse, un conflitto, e tu in mezzo, immerso fino alla orecchie, l’avrò vinta pensi. Nessuno regala mai niente, aspetti ancora una luce, o non più. Esagerazione, troppa, ora fai caso a dove metti i piedi e passeggi sereno.

Ma tu, si tu, tu sorridi, sei felice! Lo sai, e come lo vedi tu, vuoi lo vedano altri. Il tempo guarisce ogni cosa, ogni torto, ogni offesa. Non hai bisogno di altro, la cura sei tu, hai pace, calore, sollievo e forse probabilmente anche molto di più. Ti odiano? Ti fanno male? sorridi e cresci, vai avanti con umiltà, irreprensibile, costante, amorevole, cresci.

Risollevarsi, sempre!

A volte nel corso del tempo, ti può capitare che si presentino sfide difficili da accettare o da affrontare, anche per i più duri, i tipi più tosti. Ma è giusto così, è giusto vivere appieno il momento, è giusto dire a tutti mi sto scontrando con qualcosa di molto grande, forse molto più grande di me, è giusto dire sto provando difficoltà, ed è anche giusto dire ce l’ho fatta o ci voglio riuscire con tutto me stesso, in maniera pacata, tranquilla, senza agitarsi. Bisogna darsi da fare, fare leva sulle ossa che ci fanno male e ad un certo punto risollevarsi. Questo blog vuole essere una lettura piacevole, un nuovo inizio per chi in questo momento sta affrontando sfide difficili, per chi vuole crescere, per chi ha bisogno di un sorriso o di sorridere ancora. Per far sapere a qualcuno che ci siamo e che ci saremo sempre, qualsiasi cosa gli accada, pronti a rispondere puntuali ai confronti quotidiani e resistere sempre. Un post contro la noia, lo scoramento, contro chi per un motivo o per un altro ti demotiva, contro chi pensa solo a sé stesso, per dare un pò di speranza e futuro a chi pensa di non averne o volerne più. Qui da me leggerete un sacco di cose diverse, articoli sugli argomenti più disparati; qualcuno vi interesserà, altri vi divertiranno, vi sproneranno o vi faranno riflettere. Voglio solo farvi capire che pur avendo un lavoro ed una famiglia, una vita normale a tratti noiosa, in mezzo ci possono essere migliaia di sfumature a colorare la tua realtà.

La vita è bella!

Un abbraccio a tutti, a Venerdì.

5.500 Caratteri Spazi Inclusi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

About L'Impiegato (Un Pò Sfigato) In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Latest Posts By L'Impiegato (Un Pò Sfigato) In Carriera

Categoria

Biography, Non mollare mai