Eccoci finalmente arrivati a Venerdì, forse smette di piovere.

Sono ancora a casa e tra un paio d’ore sarò in ufficio a sbobinare le mie abbondanti otto ore, ma finalmente è Venerdì e poi finalmente c’è il weekend e non ho propria voglia di pensare ad altro.

In genere il fine settimana è una buona occasione per vedere mamma e papà, per fare quelle cose che non riesci a fare in settimana ma tu, metti che escono due biglietti per la partita e allora il sabato sera si fa anche questo, si va allo stadio!!

E che tifo, da ultras! Senza contare il panino salsiccia e cime di rapa prima di cominciare, la sciarpetta con su un pò di rosa, tutti sti tornelli.

Però l’attesa, la fatica, la stanchezza sono completamente ripagate dall’esperienza, la gente che prima si parla, il riscaldamento delle due squadre all’inizio e poi finalmente il calcio d’inizio.

Un primo tempo da paura, un secondo tempo caldo e tu ci pensi, se solo avessi giocato a calcio nella vita…

Certe emozioni sono fortissime, ma a volte sei l’unico a viverle, almeno allo stadio le condividi con qualcuno.

C’è chi preferisce stare sulle sue e vivere un’intera esistenza così, aspettando di invecchiare e che il tempo passi, bhè a volte metti una sera allo stadio vedrai che probabilmente, oltre ad addolcirti un pò, potresti anche per sbaglio divertirti 🙂

Io sinceramente non capisco tutti sti musoni che non hanno altri pensieri se non quello di compiere il proprio dovere fino allo strenuo delle forze, e il divertimento raga? Dove lo mettiamo? Non siamo mica robot, automi!

Le emozioni sono importantissime, se riesci ancora ad emozionarti per qualcosa, qualcuno, le parole di chi rispetti sei una persona matura, sei grande, sei un grande.

Qualcosa che ti faccia saltare da quella sedia e ti faccia sorridere e ridere e scuoterti come dio comanda, è questo che ci vuole, un bel concerto, una bella partita, una ragazza.

Tua madre probabilmente ti dirà, ma dove vai? Inizia a far freddo, copriti, mangia, ma tu non ci pensare, divertiti, puoi farlo.

I dubbi ancestrali che mi vengono sono invece legati alla spesa, quella c’è e nessuno lo nega, ma tu, tu alla fine hai un lavoro che ti soddisfa e stai facendo di tutto per riuscire in qualcosa nella tua vita, alla fine se ti concedi qualche extra nessuno ti potrà mai dire nulla!

È difficile, ma qualcuno lo deve pur fare, qualcuno dovrà pur divertirsi seriamente.

Poi la partita finisce, tu esci, torni a casa, ancora tutto soddisfatto, è stato un bel match, trovi un amico e via, il prossimo anno abbonamento tribuna, alla fine a te piace così.

Tutto precario, tutto all’ultimo, tutto bene, meglio di così non può andare.

E una nuova stagione inizia, e siamo solo all’inizio, e siamo tutti pronti e siamo tutti stanchi, e siamo tutti insieme, chi più, chi meno.

Io non so, potrei anche iniziare un nuovo sport, l’importante è che non manchino mai gli stimoli, questa è una cosa importantissima, una cosa che non deve mai mancare, guai!!

Ciao Ultras, ci leggiamo Lunedì!

3.000 Caratteri Spazi Inclusi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

About L'Impiegato (Un Pò Sfigato) In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Latest Posts By L'Impiegato (Un Pò Sfigato) In Carriera

Categoria

Sport