Buongiorno Web People, è di nuovo Lunedì, si ricomincia alla grandissima, tanta responsabilità, un po’ di difficoltà nel metterlo in pratica, ma sempre a segno come si deve!

Adoro il mio lavoro per via delle esperienze che mi permette di fare quotidianamente, per via dei colleghi un po’ rompiballe ma sempre presenti, per via delle continue richieste che sono sicuro non mancheranno mai ad uno bravo come me, eh eh.

Oggi voglio parlare di un argomento che mi sta particolarmente a cuore ma occorre anche un po’ saper leggere tra le righe, come sempre.

A chi si chiede quale sia il miglior lavoro adatto a sé, io dico, fai quello che ti piace, forse non realizzerai mai quello che hai, o quello che hai perduto, più spesso penserai “ormai è troppo tardi”, a volte crederai che con certe persone è meglio non averci nulla a che fare e ti chiederai il perché di tutto questo! Semplicemente perchè c’è chi si accontenta di scambiare due parole e chi invece ama chiacchierare.

Nel senso, mi spiego, c’è chi la vita l’affronta con le palle, e chi invece rimarrà sempre e per sempre un viscido residuo di qualcosa di ben poco definito e non farà mai una scelta, la sua scelta, la scelta giusta.

Quindi lavora come dipendente, mettiti in proprio oppure datti al volontariato ma le strade rimarranno sempre e solo queste, puoi rimanere in attesa di un miracolo oppure puoi metterti d’impegno e la mattina sciacquarti la faccia, metterti un po’ di crema, e cominciare a fare qualcosa per te, per il tuo futuro, in mezzo a chi ti ha sempre voluto bene, a chi comunque te ne vuole, a chi te ne vorrà e infine anche a chi ti odia.

Ma se non sei tu a volerlo, se non sei tu che lo desideri fortemente, difficilmente ci riuscirai.

Io penso a tutti quelli che vogliono un lavoro e non ce l’hanno, a chi come me ha già qualcosa ma vorrebbe qualcosa di più, a chi non si accontenta, a chi affronta con il sorriso stampato in faccia tutto quello che viene, anche quando è veramente troppo.

Bisogna darsi da fare ragazzi, se si rimane indietro, bisogna aggiornarsi, bisogna stare sul pezzo.

Non ci si deve tirare indietro, d’altronde come si potrebbe?

E allora forza, cominciamo, facciamolo insieme, mi metto anche io in prima linea, vediamo come va questa avventura, divertiamoci, e pensiamo solo al meglio per noi, diamoci dentro!

Io qualche progetto in ballo personalmente ce l’ho e lavoro quasi assiduamente per farlo girare come si deve, non sempre va bene, ma rimango fiducioso, un domani si vedrà.

Mi rendo tuttavia perfettamente conto che non si può sempre e solo fare affidamento su se stessi, questo è auspicabile, ma ogni tanto bisogna mettersi in gioco forte, e avere il coraggio di andare fino a fondo anche lì.

Pensare alla salute, questo è ineluttabilmente consigliato ma comunque dare un calcio alla vita e tirarsi su, è questo che bisogna fare!

Tutto va come deve andare, sono convinto!!

Benissimo, ci leggiamo Venerdì per tirare le somme della settimana, a presto!

3.000 Caratteri Spazi Inclusi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

About L'Impiegato (Un Pò Sfigato) In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Latest Posts By L'Impiegato (Un Pò Sfigato) In Carriera

Categoria

Senza categoria