Neanche se me lo chiedi

È Venerdì sera, la settimana è finita. Finalmente il meritato riposo, o almeno così speravo. Mi ritaglio un po’ di tempo libero per scrivere i miei 3000 caratteri, aiuta a scacciare certi pensieri. Tipo un po’ di stress da lavoro, la stanchezza fisica, la prossima cena dai parenti. Io personalmente preferisco gli spazi aperti, le passeggiate e i pic-nic. La buona notizia é che ho finalmente preso una decisione chiara e del tutto inaspettata ed improvvisa: ho smesso di fumare. La mia è una storia troppo lunga per raccontarla tutta in 3 righe, per farla breve sono passato dal tabacco alle Iqos, quelle elettroniche, e oggi ho smesso. Da adesso in poi conterò i giorni di rettitudine. Io sorrido, perché so già che non mi mancheranno affatto. Ne sono straipermegasicuro, e cavolo se funziona. Ho adottato un metodo infallibile, troncare da un giorno all’altro. Magari non sarà tra i più indicati dagli esperti ma garantisco che funziona. Sono passate ben 6 ore dall’ultima, inconsapevole di esserla, sigaretta elettronica. Penso che la terrò per un po’ poi non so, la darò a qualcuno. La mia tipa dovrebbe essere orgogliosa di me. Io lo sono, di me. Mi chiedo come sarà tra un po’ di tempo quando e se mi tornerà la voglia.

L’altra sera ho interrotto di scrivere, ho riposato un giorno e adesso sono le 4.40 di domenica mattina, contando già il cambio dell’ora. Ieri sera un amico ha chiamato per una pizza ma la mia ragazza non ce la faceva proprio. Quindi nulla, ho preso sonno presto ma stamattina erano le 2, con ora solare inclusa. La prossima settimana ho un lavoro e da fare che è parecchio lungo e parecchio noioso anche se piuttosto semplice. Sto diventando il mago dell’archiviazione. Tra l’altro anche la scorsa settimana ho avuto proprio molto da fare, tra il solito e l’aggiunto è diventata piuttosto ardua. Ieri sera però mi sono ritagliato 5 minuti per un panino dal paninaro, doppia tennents e 4 chiacchiere con gli amici del furgoncino Mimmo.

Qui in città sta cominciando a fare freddo, e sono 2 giorni che prendo un antinfluenzale tipo lo zerynol. Caffè e zerynol 🙂 Se ripenso alla vita che conducevo anche solo 4 anni fa o anche solo l’anno scorso, sono cambiate molte robe, qualcuna in meglio e qualcun’altra più o meno. Tipo che vorrei, mi piacerebbe concludere quel percorso universitario che cominciai tempo fa e al quale mi mancano gli esami contati a terminare. Mi impegnerei, ce la farei, ne sono convinto. La voglia non mi manca, forse solo un po’ il tempo e i soldi. Eh eh.

Adesso con la bimba ed un altro po di spese sarebbe un po’ difficile. Tra l’altro tra un po’ inizierà anche l’asilo e non si sa nulla, ne la formula mattina, pome, full. Se c’è la nonna, la mamma quante ore fa in ufficio. Una cosa è certa, a me le 8 ore restano. È veramente difficile trovare il modo per far combaciare tutto al meglio. Vi ringrazio ancora cari follower che mi leggete, lasciate un mi piace o un commento se vi va

Ci leggiamo tra una settimana

3.018 Caratteri Spazi Inclusi

Annunci

Pubblicato da L'Impiegato In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: