Tutte Le Volte Che La Vedo Non Riesco A Non Sorridere

È così piccola e fragile, adesso gattona e ci insegue per tutta casa. Si avvicina alla cagnolina, si arrampica sul divano e si appoggia agli stipiti della porta. È davvero molto bello vederla così felice. Apre la bocca ed emette un suono che assomiglia ad un AB o un EB. Sto poco con lei, per via del lavoro, ma la mia compagna l’ha accudita con amore per tutta la gravidanza. L’ho sentita raccontare tanto e fortunatamente me la godró per tutte le festività natalizie. È bello vederla crescere, adesso sorride mettendo in mostra due piccoli dentini sul davanti. Niente da fare, mi commuove. Mi basta un suo sorriso per sciogliermi come burro al sole. È irresistibile. Chiunque, anche il macho più macho, tutto d’un pezzo, come la roccia, sorriderebbe davanti a quel ciuffetto pettinato. Avere una figlia femmina dà molte soddisfazioni: prima di tutto ti responsabilizza veramente parecchio, poi quando per esempio si addormenta in braccio con la testolina appoggiata sulla spalla ti ricorda di quando eri bimbo tu e di quanto vuoi bene ai tuoi genitori e alla tua famiglia e infine puoi passare un sacco di tempo a giocare, guardare i cartoni animati e a intrattenerti con le altre famigliole al parco giochi.

Le passeggiate primaverili ed estive sono ormai finite, adesso fa più freddo ed è meglio evitare di stare fuori per troppo tempo.

La mia bimba mi guarda come non aveva mai fatto nessuno prima d’ora. Forse solo la sua mamma, quando me lo merito.

Tra poco iniziano le feste e avremmo modo di passare un po’ più tempo insieme. Sicuramente il latte la mattina continuerò a prepararlo io.

Essere genitori è un mestiere da imparare giorno per giorno.

Io lo devo ammettere, sono un po’ così, mi piace lavorare, anche quando c’è tanto lavoro, però tornare a casa la sera e dedicarsi a lei è qualcosa che non ha prezzo. Vorrei per lei tante cose che il suo papà ha fatto fatica ad ottenere. Vorrei essere in grado di vederla felice e sorridere ai nonni e agli zii, ad ogni ciao.

Sono ancora giovane, io questo lo so, però vorrei vivere serenamente, veder crescere i bambini e soprattutto diventare quella persona che li protegge, a cui chiedere un consiglio e da cui prendere fiducia.

Quello che sto vivendo in questo primo anno di vita della mia bimba non l’avevo mai vissuto prima. È come un caminetto che si consuma lento: dà calore e allo stesso tempo illumina. La mia principessa, la mia stellina non lo sa ancora ma ha un papà davvero impegnato ad essere una brava e buona persona per lei e la sua mamma.

Posso dire di aver imparato una cosa fino a questo momento: le regole sono tante ed è normale impegnarsi per rispettarle tutte, perché tutte hanno la loro importanza. Non ha senso sentirsi più belli e più bravi al di fuori delle regole, in quel modo sono capaci tutti, la vera soddisfazione sta nel dimostrare a se stessi e agli altri che si, si può fare, si può essere brave persone. Bisogna!

Vi saluto con un pensiero alla mia nonna che non ha mai visto la mia bambina, se non in ecografia.

Cara nonna, se mi stai guardando da lassù, questa la dedico a te che mi hai sempre tenuto un posticino vicino al tuo.

Ci leggiamo la settimana prossima, buone festività a tutti.

3.266 Caratteri Spazi Inclusi

L'Impiegato In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...