Pavoni, Struzzi E Poiane

Una volta, quando uscivo dalla città, avevo l’occasione di incontrare animali fantastici come volpi, cerbiatti e un sacco di altre specie protette che sono uno spettacolo alla vista. Qualcosa si smuove, a guardarla dal basso sembra irraggiungibile ma sono sicuro che il carico di sorprese sia davvero eccezionale.

E si, è così, una volta si andava in periferia per le passeggiate pomeridiane, una volta ci si rilassava in mezzo alla natura, una volta si guidava per chilometri cantando, i bimbi in braccio e il vento tra i capelli. Una volta…

Oggi tra lavoro, impegni vari, la stanchezza diffusa, non si riesce nemmeno a chiudere occhio mezzo secondo. Purtroppo.

Vorrei far presente inoltre a lor signori che una volta era una volta, questa volta è un po’ così. Bisogna solo attendere, si attende e si scopre cosa accadrà.

Senza rimorsi, senza rimpianti ed un po’ di personale soddisfazione.

Dispiace quasi a dirlo, ma tant’è. Niente piume di struzzo, code di pavone e alti volteggi di poiane. Ogni tanto penso che in giro allo zoo o al circo potrebbe svoltare la giornata, sbaglio, sono sicuro, una cosa de una cosa solo serve a migliorarti definitivamente la giornata: un pisolino post pranziale il sabato dopo essere stato a casa il venerdì da lavoro e prima della domenica coi parenti.

Si, è proprio quello che serve.

Molti passeranno, non troppi, quelli che servivano. Anche se in realtà non avrei osato tanto se non fosse stato necessario.

Troppa pasta, troppi dolci e troppe sigarette, forse…

Non c’è bisogno di aggiungere altro, far perdere le proprie tracce, oppure ritirarsi a vita privata. Lontano dagli eccessi, dagli sprechi e dall’odio diffuso.

Devo lavorare, pensare a mangiare bene, tutti i giorni.

Non si può tornare bambini, penso si debba. Ma scommetto che c’è una ragione su tutte per essere contenti a qualsiasi ora della giornata.

La vita è come Dio, la vita da e la vita toglie.

Amori che finiscono…amori che continuano…

Una soddisfazione me la sono tolta anch’io, mentre questa civiltà procede dritta per la sua strada, qualcuno esce fuori dal coro e respira.

Imparare a respirare e finalmente rilassarsi è quello che realmente serve.

Nulla di che, ovvio, ma pur sempre un po’ di soddisfazione personale.

Ora provo a spiegarmi e riassumere tutto in una parola: 2020 l’anno della svolta.

Tra un paio di mesi cambierò residenza e avrò un box tutto mio.

Niente da aggiungere, solo tanta tanta voglia di iniziare un’avventura cominciata ormai da un po’, che a tratti sembra un po’ difficile da portare avanti ma che non finisce mai e poi mai.

Uno alla volta i nodi vengono al pettine e le ciocche si accumulano ma fortunatamente i capelli ricrescono e alla giovane età dei quasi 40, tutto va alla grandissima.

Paradossi e circostanze ne abbiamo?

Hai voglia, ma un foglio bianco e 3.000 e passa caratteri ti fanno sembrare tutto un po’ più bello.

Una buona serata e un buon fine settimana a tutti i lettori che un po’ si rispecchiano in questo.

Ci leggiamo la prossima settimana!

3.053 Caratteri Spazi Inclusi

L'Impiegato In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...