Un papiro e un paio di occhiali

Era tutto, sinceramente mi aspettavo di meglio e probabilmente mio papà avrebbe avuto di che pensare e dire molto più di quel che possa credere. Sono stato personalmente al cospetto di quello che mi piace definire l’inizio del mio futuro. So fare tanto, mi piace giocare e vorrei avere quella singola avventura che possa veramente cambiarmi la vita in meglio. Era tanto che aspettavo, era tanto che vi aspettavo e io so cosa vuol dire attendere. Non speravo di meglio.

Io comincio dove arrivi tu e non crederai mai dove potrei arrivare. “MACAN” Sono un po’ stanco, ma so che arriverà anche quella telefonata e so che dovrò rivestirmi e partire. È un lavoro come un altro e so che lo farò. Ora come ora mi piacerebbe ascoltare un po’ di musica, a basso volume possibilmente. Oggi è Domenica e non mi fermerò un attimo. L’Anno Nuovo è appena cominciato, siamo solo quasi al secondo mese e sinceramente non so cosa accadrà da qui all’estate: il lavoro vacilla e quando sarà autunno e inverno nuovamente, magari qualcosa cambierà. Non so cosa ma, se ci penso sarà già un piccolo sollievo arrivarci e mi auguro; sì mi auguro ogni bene, cose belle e una vita felice. L’invidia, la gelosia, la rabbia e la cattiveria vorrei lasciassero le loro cose fuori dalla porta. Sono un tipo sportivo, probabilmente tornerò in palestra, probabilmente farò una partita a calcio e probabilmente riuscirò a rilassarmi in vacanza, durante le ferie. Adesso devo solo pensare al colore delle mensole, all’asciugatrice e probabilmente ad una poltrona un poco comoda ma, purtroppo, non la posso raccontare a nessuno: penso solo che tra un paio di anni avrò bisogno di qualche integratore. E sì, perché ormai sono alla soglia dei 40 e non posso solo più pensare a divertirmi e io ci sono. Sono qui e mi chiedo: mio papà dov’era alla mia età e dove vorrebbe che fossi io adesso? Non è che non faccio niente, scrivo il mio blog, guardo i social e cerco di pensare che non sia tutto così male ma, non posso non pensare a chi nonostante tutto sta 1000 milioni di volte meglio di me. L’impegno ce lo metto, ho bisogno di qualcuno che mi dica: ce la fai.

La voglia è tanta, quella non manca, ma c’è quel qualcosa, quella cosa, sempre una cosa, che vorrei qualcuno mi dica come fare ad ottenere in breve tempo senza traumi e con un pizzico di soddisfazione personale. Abbiate pazienza sembra tutto così facile ma, non lo è.

Le coccole ad un gattino, sotto agli occhi un reticolo di vene.

La settimana è passata così: da lunedì a giovedì sono stato in ufficio, venerdì invece sono stato all’università, sabato siamo andati per commissioni e oggi il pranzo con la famiglia.

Io e la mia compagna e nostra figlia insieme con la cagnolina vorremmo avere il piacere di passare un po’ di tempo spensierato.

E ora non per dire, però veramente, venite con noi se vi fa piacere: abbiamo molto da dire!

Ci vediamo la prossima settimana.

3.000 Caratteri Spazi Inclusi

L'Impiegato In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...