Le Guance Pienotte, il Sonno & la Tastiera che Scotta

Stanotte si dorme profondamente, è una tirata unica fino almeno a metà mattina inoltrata. Sono settimane che vado avanti a videochiamate e brevi, rare uscite per le cose più indispensabili.

Mi mancano i miei genitori e se non ci fossero la mia ragazza e la bimba, sarebbe una quarantena noiosissima. Si chiacchiera del più e del meno, perlopiù del più, che il più è più più. Siamo sempre noi, e meno male. Sto sentendo famigliari che non pensavo neanche esistessero, così come per gli amici, oltre i fedelissimi e quelli storici. Con alcuni colleghi siamo sempre in contatto, i referenti, sempre in cerca di novità, per rinvigorire un po’ quella luce in fondo al tunnel. E il pensiero va a tutti, gli ex colleghi e anche le persone che hanno sempre sopportato e supportato la straordinaria storia che vivo giorno dopo giorno. A loro e alle loro famiglie, tutte. Perché voler bene è qualcosa che bisogna saper conquistare. Tutto andrà.

Le serie, qualche passatempo più o meno ludico, più più che più è più più, qualche inconveniente domestico. Il delivery e chi più più ne ha più ne metta.

Un po’ progetto e pianifico, un po’ vivo alla giornata, un po’ perdo tempo, un po’ lo sfrutto per mantenere un certo stile. Potrei e vorrei impiegare il tempo in millemila modalità differenti. Mi arriva di tutto via posta: dalle bollette al decoder, quello Q.

Vorrei chiederle una cosa prima che se ne vada: dove lavora lei?

Ne approfitto e riposo, recupero qualche cumulo di energia. Il mese corrente sta volgendo al termine e i miei occhiali a specchio rossi sono un tutt’uno con le persone, le auto e gli stabili che mi circondano. Appaio calzini e documenti, scrivo di me. Provo a non pensare ad alcunchè.

Mi torna immediatamente spontaneo pensare a ció che potrebbe essere meglio per me. Vorrei che la mia famiglia potesse essere felice. Vorrei poter dare loro sicurezze e rassicurazioni. Vorrei riuscire a chiudere un trick pauroso.

Vorrei poter dire: “si, ci sono riuscito”!

Fare un blog, non è una cosa semplice. Fin dai tempi del DOS, dei floppy, blog e blogger spuntavano mentre la rete cresceva.

Ora fai la qualsiasi con l’internet: ti fai passare la noia, nei modi più disparati 🤣, gestisci attività, le più disparate, nei modi più disparati e poi ancora comunichi…

La cosa bella di tutto questo è che in realtà tutti abbiamo un obbiettivo, o più di uno.

C’è chi ha una famiglia, un lavoro e degli hobbies. Ma la verità è che passo troppo tempo davanti ad uno schermo..ignorando ció che mi sta attorno.

Siamo dunque giunti alla Primavera. Intanto noi ne approfittiamo per la maratona STAR WARS

Oggi come oggi, bisogna pur combattere la noia. Chi fa attività fisica, chi lavora con lo smatwuokin e chi semplicemente si gode il relax.

Non temiamo nulla, attendiamo. La gente va e viene, una speranza rimane.

Sento diversi lamentarsi, truffa o meno, ci sono in gioco nuovi ed entusiasmanti stupevoli avventure.

Ci leggiamo prossimamente

3.015 Caratteri Spazi Inclusi

L'Impiegato In Carriera

"Una Vita Sola Non Basta"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...