Le Rovine

Trovo essere alquanto paradossale un tot quantitativo di cose. Del tipo: ti voglio troppo bene ma non sei il mio tipo é tutta una serie di stracavolo di dicotomie assordissime.

Io sono così:

a 5 anni sognavo viaggi per il mondo con la famiglia è una bella Volvo stracarrozzata, a 11 anni sognavo di diventare un campione a calcio e un’ottima pagella, a 16 anni sognavo l’auto e una bella ragazzetta con cui passare il tempo, a 21 sognavo una laurea al volo, la ragazza della vita e una carriera fulminante, a 30 sognavo il 3º figlio, una bella casa e la maniera per arrivare ai 40 senza preoccuparmi di come arrivare a fine mese. Oggi é il 27 Giugno 2020 e possiamo parlare di lavori in corso.

Tutti mi dicono: non ti preoccupare, va tutto alla grande e andrà sempre meglio!!

Io però..vorrei che gli avanzamenti fossero un po’ più avanti e che l’arretrato sia meno gravoso.

E più ci penso e più mi sembra di chiedere l’impossibile, anche quando sento nell’aria che l’impossibile non c’é, anche quando mi guardo allo specchio, apro la porta di casa, videochiamo i miei o più semplicemente prendo in mano il cellulare.

Non ho più voglia di crederci, ho smesso. Non ci riesco e comunque non mi va. Sono un nessuno, un inutile nessuno che non ci crede e non ci crederá mai, mai più.

Chi crede che la tentazione sia molto forte, bè loro dovrebbero prendersi per mano e canticchiando allegramente rinchiudersi insieme in un frigobar.

Chi non aiuta e/o anzi ostacola, chi fa cose per rovinarti, chi le fa comunque, bè pure loro canticchiando allegramente dovrebbero.

Questo inutile gioco al gioco poco ma alla fine non é un gioco, ha davvero un poco stufato.

C’é chi anela l’umiltá. C’é chi ne anella una dopo l’altra. C’é chi gufa, c’é chi non ce la sta facendo e c’é chi sa che ce la fa. Io ce la fa.

Ce la faccio a pensare positivo. Ce la faccio.

A Settembre necessito categoricamente, senza se e senza ma, di qualcosa! Giuro!

Sono una 70ina di giorni scarsi e il tempo stringe, continuamente.

AAA si necessita categoricamente e urgentemente e indispensabilmente, senza se e senza ma!

A meno che non ci estinguiamo prima.

Sicuramente e senz’altro a oggi posso dire di aver trascurato e aver poco e mal considerato alcuni aspetti importanti del mio passato!

A, il passato. Parlarne, pensarci e scriverne qui oggi ha un certo retrogusto di carote e zucchine e patate, un po’ insipido e brodo a volontà.

Sono le 23 meno 10 di un sabato sera di un anno a questa 1/3 della mia vita, dovrei forse essere più felice, dovrei esserlo? Davvero!

I terzi sono la cosa più curiosa a cui penso ultimamente.

1/3, 2/3, 3/3

Tanti innumerevoli terzi, che tutti insieme generano un intero. Un intero vero.

Fatto apposta per esserlo

La mia vita a oggi é uno schifio: con la Shc maishcola.

Saranno tutta una serie di robe messe insieme ma, tuttavia, lo é.

Continua ad esserlo

Come quando lo pensi da sempre, ma fai qualcosa per cambiarla, la cambi ma vedi che non cambia e non cambia, non cambia, continua a non cambiare, non cambia, non cambia, non cambia

IVAT insieme vi aspetto tutti

Perché qualcosa cambia

Ci ritroviamo qui, verso la prossima settimana!

Ciao, arrivederci

3.178 Caratteri Spazi Inclusi

L'Impiegato In Carrera

"Una Vita Sola Non Basta"

5 risposte a "Le Rovine"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...